">Mortadella Toscana - Tuscany Addiction

Mortadella Toscana

Mortadella Toscana, una tradizione da scoprire

Di origini molto antiche, questo insaccato prodotto in Toscana si differenzia nettamente da quello emiliano, sia per sapore che per metodi di lavorazione. Infatti la mortadella toscana deriva da scarti delle carni di seconda scelta, che vengono fortemente speziate e aromatizzate con alchermes, il liquore dolciastro impiegato di solito in preparazioni di pasticceria.

La sua lavorazione prevede, dopo la miscelatura dei vari componenti macinati e impastati con cannella, chiodi di garofano, coriandolo, polpa d’aglio e grani di pepe nero, un procedimento di lenta bollitura che precede l’insaccatura.

Mortadella di Gombitelli (Salame Nostrale) 1,5 kg - Salumificio Artigianale Gombitelli - Toscana

34,30  disponibile
1 nuovo da 34,30€
al Novembre 8, 2019 1:00 pm

Caratteristiche

  • La Mortadella di Gombitelli è una salame nostrale fresco e profumato, fa parte della famiglia delle mortadelle di Camaiore, un salame dal diametro spesso circa 10 cm prodotto con carni scelte di maiale;
  • Pancetta, lombo, spalla e coppa vengono finemente lavorate, speziate e salate per ottenere un impasto morbido e profumato;
  • Il risultato è un salume dalla consistenza fragrante, appetitoso e delicato, che piace a grandi e piccini;
  • La Mortadella di Gombitelli si può gustare a media stagionatura, tagliata a fette più spesse e morbide, oppure più stagionata e asciutta, tagliata sottile;
  • Ideale da mangiare da sola o col pane, accompagnata da un bicchiere di vino rosso vivace e profumato - un Lambrusco, una Bonarda, oppure un bianco intrigante come una Malvasia dei Colli Piacentini;

Si chiama mortadella, ma scordatevi quella tradizionale bolognese, rosa e con dadi di grasso bianco. La mortadella di Gombitelli è piuttosto un salame molto fresco e profumato, realizzato a partire da carni scelte del maiale. In Toscana c'è una tradizione legata a salami di questo tipo con diverse testimonianze nelle province di Prato, Pistoia ed appunto Lucca. Nella regione della Garfagnana e nel camaiorese quando si fa a riferimento alla mondiola, la mortadella, la sbriciolona, si parla dunque di insaccati molto simili nel gusto e nella consistenza. La mortadella di Gombitelli non fa eccezione. Morbida, gustosa, profumata, ideale se tagliata spessa a coltello e mangiata col pane insipido appena scottato sulla piastra. Una volta assaggiata, l'unico rischio è quello di non riuscire più a smettere di mangiarla.

Mortadella di Gombitelli (Salame Nostrale) 0,5 kg - Salumificio Artigianale Gombitelli - Toscana

12,60  disponibile
1 nuovo da 12,60€
al Novembre 8, 2019 1:00 pm

Caratteristiche

  • La Mortadella di Gombitelli è una salame nostrale fresco e profumato, fa parte della famiglia delle mortadelle di Camaiore, un salame dal diametro spesso circa 10 cm prodotto con carni scelte di maiale;
  • Pancetta, lombo, spalla e coppa vengono finemente lavorate, speziate e salate per ottenere un impasto morbido e profumato;
  • Il risultato è un salume dalla consistenza fragrante, appetitoso e delicato, che piace a grandi e piccini;
  • La Mortadella di Gombitelli si può gustare a media stagionatura, tagliata a fette più spesse e morbide, oppure più stagionata e asciutta, tagliata sottile;
  • Ideale da mangiare da sola o col pane, accompagnata da un bicchiere di vino rosso vivace e profumato - un Lambrusco, una Bonarda, oppure un bianco intrigante come una Malvasia dei Colli Piacentini;

Si chiama mortadella, ma scordatevi quella tradizionale bolognese, rosa e con dadi di grasso bianco. La mortadella di Gombitelli è piuttosto un salame molto fresco e profumato, realizzato a partire da carni scelte del maiale. In Toscana c'è una tradizione legata a salami di questo tipo con diverse testimonianze nelle province di Prato, Pistoia ed appunto Lucca. Nella regione della Garfagnana e nel camaiorese quando si fa a riferimento alla mondiola, la mortadella, la sbriciolona, si parla dunque di insaccati molto simili nel gusto e nella consistenza. La mortadella di Gombitelli non fa eccezione. Morbida, gustosa, profumata, ideale se tagliata spessa a coltello e mangiata col pane insipido appena scottato sulla piastra. Una volta assaggiata, l'unico rischio è quello di non riuscire più a smettere di mangiarla.